Smart working. Consigli per gestirlo al meglio

In questo periodo di emergenza, grande importanza sta avendo lo smart working. Grazie ad internet molte aziende si sono potute attrezzare per consentire ai propri dipendenti di continuare a lavorare, seppur da casa. Ancora una volta la rete giunge in aiuto, anche a tutti coloro che sono all’università e possono seguire i corsi o svolgere tirocini online. Lavorare da casa presenta numerosi vantaggi, come la possibilità di gestire il tempo secondo le proprie esigenze, evitando i lunghi spostamenti per raggiungere la sede. Ma per svolgere un buon lavoro da casa occorre tenere a mente qualche aspetto, come la distrazione che può derivare dall’ambiente di casa, pieno di stimoli, o il non riuscire ad organizzarsi adeguatamente. Lavorare da casa può risultare più semplice e confortevole se si ha un ambiente idoneo.

Ecco Qualche consiglio per creare l’ambiente perfetto per lo smart working.

Scegli lo spazio giusto

scrivaniaEvita il tavolo da cucina, del salotto o il divano. Ciò che serve è creare una postazione da lasciare allestita sempre, un posto riservato solo al lavoro. Opta quindi per una scrivania da posizionare nella parte della tua casa che ti ispira di più. Per rimanere concentrata ricordati dell’importanza dalla giusta illuminazione. La luce non dovrebbe mai essere diretta verso lo schermo e nemmeno verso il viso, ma deve essere sempre laterale. Per quanto riguarda la luce artificiale, una lampada a LED può essere molto utile in quanto, avendo solitamente accensione e cambio luce con touch control, si evita l’affaticamento degli occhi. Alla scrivania accosta poi una sedia che sia comoda, come quelle girevoli da ufficio.

Gli accessori

Ogni scrivania degna di un lavoratore necessita di accessori. Non occorre riempirla, le cose necessarie sono pochissime. Basta un supporto per reggere il computer (l’ideale sarebbe acquistare un supporto con le ventole che consentono di raffreddare il computer), un tappetino per il mouse, un porta penne e un blocco note per appunti veloci. Si può aggiungere anche una piccola tovaglia colorata sulla scrivania, una candela per rendere l’ambiente più rilassante e profumato e un bouquet di fiori.

 

Organizzazione

agendaLo smart working permette di organizzare il tempo a proprio vantaggio ma a volte l’organizzazione può sfuggire di mano se non correttamente programmata. Per non cadere in confusione sarebbe opportuno programmare bene le giornate, definendo quelle che sono le ore da dedicare al lavoro e quali da dedicare al resto delle attività. A tale scopo sarà opportuno acquistare un’agenda o un planner da tavolo in cui si può facilmente annotare appuntamento e orari. Importante è anche creare un quaderno to do list in cui, ogni giorno, scrivere tutte le cose da fare nella giornata segnando in maniera precisa l’orario che sarà dedicato a queste.

Prepararsi alle videoconferenze

computerLavorare da casa comporta anche riunioni da casa per cui è meglio organizzarsi per affrontarle a meglio. Restare a casa significa poter rimanere comodamente in pigiama, il che è sicuramente un vantaggio per risparmiare tempo. Ma per affrontare una riunione in modo ottimale sarebbe opportuno non lasciarsi sopraffare dalla pigrizia. L’ideale sarebbe vestirsi, truccarsi e sistemarsi i capelli come se si stesse uscendo per andare nella sede di lavoro. Essere preparati anche esteticamente aiuta anche a stare meglio a livello emotivo. Inoltre, bisogna essere ben attrezzati a livello tecnologico. Non dimenticare, quindi, di tenere a portata di mano le cuffie con microfono e la webcam, qualora il vostro P.C. non ne abbia una incorporata.

 

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.