In Brasile, centri estetici contro la violenza domestica

Jaqueline Machado, una giudice brasiliana esperta di violenza domestica, ha avuto l’idea di creare dei centri di ascolto per le donne che funzionano a tutti gli effetti anche come dei centri estetici.

Il programma “Mani impegnate contro la violenza” è stato lanciato tre anni fa nello Stato di Mato Grosso do Soul, dove il tasso di femminicidi ogni 100.000 abitanti è pari al 5,9, un dato allarmante che ha portato la giudice Machado a voler creare o salão, un luogo accogliente e informale dove le donne vengono orientate dal personale a difendersi dalle violenze domestiche e a porre finalmente fine a silenzi e omissioni.

Il programma ha avuto talmente successo da essere replicato in altre città del Brasile.