Google Maps al tempo del covid-19: cosa ci attende quando ci spostiamo

Nonostante i contagi siano nettamente diminuiti, l’allerta Covid non è finita. Per questo Google lancia una novità, in arrivo nelle prossime settimane in 13 paesi tra cui Francia, Spagna, Olanda, Gran Bretagna e Stati Uniti. Tale novità consiste nell’aggiungere alle Mappe gli avvisi di restrizione agli spostamenti connessi al Covid-19. Dunque Google Maps ci dirà cosa ci attende quando ci spostiamo, in modo da aiutare gli utenti a pianificare i propri tragitti.

Avere queste informazioni prima e durante il viaggio è fondamentale sia per i lavoratori essenziali che devono recarsi al lavoro in sicurezza, sia per tutti i cittadini, quando gli Stati in tutto il mondo inizieranno a riaprire le frontiere“.

Focus di questo aggiornamento saranno i locali e i mezzi pubblici, potenzialmente affollati e pieni; i luoghi da raggiungere con o senza prenotazione. Tutte informazioni utili a garantire il distanziamento sociale e ad assicurare ai viaggiatori di spostarsi in maggiore sicurezza. Sarà dunque possibile guardare i dati che mostrano affollamenti di locali, stazioni e così via in tempo reale. Basterà cercare una stazione su Google Maps per vedere gli orari di partenze e info di affollamento, basati su dati anonimizzati di utenti che danno il proprio consenso alla cronologia delle posizioni di Google (un’impostazione dell’account Google).

Come scrive Google sul suo blog: “E’ sempre più importante sapere quanto potrebbe essere affollata una stazione ferroviaria in un determinato momento o se l’autobus è in funzione con un orario limitato“.

Per ora in Italia non sono ancora disponibili le novità menzionate, ma potrebbero arrivare nei prossimi mesi.