Gabriele Muccino farà un film sul coronavirus

Il regista de “L’ultimo bacio” ha invitato le persone a spedirgli le loro storie di quarantena per trarne poi un film.

In poche ore il suo indirizzo di posta, gmuccino3@gmail.com, è stato subissato di messaggi. L’intento è quello di creare un grande racconto corale sulla drammatica attualità, come fece all’epoca della seconda guerra mondiale Roberto Rossellini in Paisà, ponendo l’accento anche su tutte quelle figure protagoniste sul campo:

“Medici e infermieri impegnati nella lotta al coronavirus. Tutto questo vorrei raccontarlo in modo poetico, romanzato, ma cogliendo quello che c’è dietro questo magma di grande umanità, livellato da un nemico misterioso”. Ha rivelato Gabriele Muccino in un’intervista rilasciata a Leggo.it.