Coronavirus colpisce ovunque. Spagna devastata.

I casi di coronavirus crescono in Europa e negli Stati Uniti.

Dopo l’Italia il Paese maggiormente colpito, al momento, è la  Spagna dove si registrano oltre 6.500 vittime, circa mille morti al giorno. La città più colpita è Madrid, a seguire la Catalogna, Castiglia-La Mancha e Paese Basco.

Come l’italia anche la spagna sta vivendo il nostro stesso incubo, una doppia emergenza, sanitaria e economica. 

La diffusione del Covid 19 ha già costretto molte aziende spagnole a sospendere dal lavoro quasi due milioni di dipendenti, da un punto di vista economico la recessione sarà destinata a trasformarsi in un calo importante dell’occupazione. La diffusione del coronavirus ha già costretto le imprese spagnole a sospendere dal lavoro quasi due milioni di dipendenti.

Sono molti i Paesi Europei che sono stati colpiti  dal covid, l’Olanda registra più di 10mila casi, anche il Belgio registra 10.836 contagiati e a 431 decessi ; in Francia è morto l’ex ministro Patrick Devedjian, 75 anni, presidente in carica del consiglio del dipartimento Hauts-de-Seine; nel Regno Unito e in particolare in Inghilterra e a Londra quasi 20mila contagi, 1.228 vittime. In belgio 10.836 contagiati e a 431 decessi.

Negli Stati Uniti salgono oltre duemila i morti, gli stati maggiormente colpiti sono lo stato di New York, New Jersey e Connecticut; per questo motivo, in seguito ad una serie di polemiche in merito alla quarantena, il presidente D.Trump ha deciso di dissuadere la popolazione dai viaggi e gli spostamenti con dei “travel advisory” cioè degli “avvisi di viaggio”, che consigliano ai cittadini di evitare i viaggi non essenziali e gli spostamenti nei e dai tre Stati per 14 giorni con effetto immediato. Nel frattempo la situazione di emergenza dilaga anche negli altri Stati, nuovi focolai sono stati registrati in Michigan, in particolare a Ditroit e in Illinois, dove è morto un bambino di quasi un anno.