Benessere psicofisico, una nuova definizione di salute

La salute non è più intesa come una salute esclusivamente fisica, ma come uno stato di benessere totale.

“Ben-essere” significa “stare bene”, sia da un punto di vista fisico sia da un punto di vista psicologico. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), infatti, parla di  “uno stato di completo
benessere fisico, spirituale e sociale”.

I parametri da prendere in considerazione non sono solo gli aspetti patologici, ma anche lo stress, lo stato emozionale, la capacità di entusiasmarsi o il modo in cui affrontiamo i cambiamenti, lo stato lavorativo ecc.

Essi sono strettamente collegati tra loro e molto spesso possono causare delle malattie psicosomatiche, possono abbassare le difese immunitarie e di conseguenza esporci a virus e batteri.

Lo stress molto spesso può provocare stanchezza, emicrania, gastrite, o può causare uno stato d’ansia che di conseguenza può causare gastrite, colite…

Quindi un organismo per stare bene deve avere uno stato di benessere totale: è necessario un equilibrio psicofisico, un equilibrio tra la “mente” e il “fisico”.